Quanti nomi ha il chewing gum?

Standard

chewing-gum

Una delle parole più difficile da classificare dal punto di vista linguistico e sociolinguistico è il chewing gum.

In Italia arrivò con gli americani che lo introdussero alla fine della seconda guerra mondiale con lo scopo di aiutare la popolazione ad alleviare la fame.

La trasmissione del nome di questo prodotto popolare è avvenuta principalmente per via orale e ciò ha reso difficile la omogeneizzazione del nome a livello nazionale, assumendo tantissime varianti per lo più regionali.

La parola gomma da masticare ( o la sua abbreviazione in “gomma”) risulta come la variante più diffusa da nord a sud, insieme alla meno presente ma diffusa sull’ intero territorio, gomma americana.

Sulla base di chewing gum abbiamo tutta una serie di calchi con adattamento fonetico all’italiano. Vediamone alcuni:

ciuìngam presente in tutta la Toscana e registrato anche a Catania;

ciùingam tra Liguria Emilia Romagna e Toscana nord orientale con presenze anche a Sassari;

ciungai a Genova;

ciunga in Sicilia e Trentino Alto-adige;

ciunghe a Verona;

cingomma (a volte abbreviato in “ciga”) diffuso in gran parte dell’Italia centrale, meridionale e in Sardegna con le sue varianti locali ciringumma, cilingumme, scingomma (diffuse soprattutto in Toscana e a Sassari) e nella variante gingomma in Calabria;

cicca usato in Lombardia, in Emilia Romagna e in alcune zone del Piemonte;

masticone termine in uso ad Arezzo;

masticante nella città di Messina;

cicingomma e cincingomma forme ricorrenti al nord;

gigomma o caramella a molla in Campania e Basilicata;

ciuca nel Cilento;

cicles concentrato in Piemonte ed Emilia Romagna;

Curiosità:

La parola cicles viene dallo spagnolo chicle, che è il termine con cui nei paesi di lingua spagnola indicano la gomma da masticare.

Questa parola deriva a sua volta da tzicli o tzictli, parola con cui gli antichi abitanti del Messico designavano il lattice gommoso che si ricava dal frutto della “zapotilla”, detta anche chiclezapote o chicozapote.

Fonte: Accademia della Crusca

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...