Perché si dice “in bocca al lupo”?

Standard

Sapete che quando vogliamo augurare “buona fortuna” a qualcuno, in italiano usiamo l’espressione “in bocca al lupo“?

In molti si sono chiesti da dove derivi lupoquesta curiosa espressione. Non vi sono fonti certe al riguardo, ma sembra che questo modo di dire derivi dal linguaggio della caccia.

Sembrerebbe che nel passato i cacciatori si dicessero “in bocca al lupo” prima di una battuta di caccia: una forma scaramantica, per allontanare il percolo, per dire “buona caccia”.

Di fatto, chi andava a cacciare lupi doveva avvicinarsi molto alla sua preda e quindi metaforicamente “entrare nella bocca del lupo”.

A questo augurio rispondiamo “crepi il lupo” (crepare = morire) per dire “speriamo che tutto vada bene” dato che per uccidere un lupo ci vogliono molto coraggio e fortuna.

Il lupo, fin dall’antichità, è considerato un animale pericoloso e insaziabile e i pastori ne erano profondamente spaventati. Un attacco da parte del lupo avrebbe senza dubbio portato alla morte di gran parte del gregge e quindi ad un danno irreparabile per la loro attività.

L’espressione oggi, viene soprattutto usata dagli studenti che si augurano “in bocca al lupo” quando devono affrontare un esame importante.

Mi raccomando, se siete scaramantici, ricordatevi sempre di rispondere “crepi!” e mai “grazie!” se volete allontanare la cattiva sorte!

Annunci

6 pensieri su “Perché si dice “in bocca al lupo”?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...