Storia di una canzone – Bella ciao

Standard

Oggi, 25 aprile, in Italia si celebra la festa della Liberazione.

Per noi italiani è un giorno molto significativo e importante da ricordare perché celebra l’anniversario della vittoria dei partigiani* contro il governo fascista e l’occupazione dei nazisti, durante la seconda guerra mondiale.

In ogni città italiana, ogni anno, si festeggia questo giorno con manifestazioni, concerti di musica e dibattiti in piazza per ricordare a tutti il significato della parola “libertà“.
Una delle canzoni più diffuse in questo giorno di festa è il celebre canto popolare “Bella Ciao“, diventato ormai famoso in tutto il mondo. Pare che questa canzone fosse cantata durante la Resistenza italiana proprio dai partigiani che lottavano contro i nazisti, “gli invasori”.

Sembra anche che la musica non l’avessero inventata loro, ma che il pezzo derivi da una canzone yiddish.

Una cosa è però certa: con il movimento del Sessantotto, il brano è diventato molto popolare, soprattutto tra i giovani studenti, come inno alla libertà.

Ecco il testo della canzone:

Una mattina mi son svegliato,
o bella, ciao! bella, ciao! bella, ciao, ciao, ciao!
Una mattina mi son svegliato
e ho trovato l’invasor.

O partigiano, portami via,
o bella, ciao! bella, ciao! bella, ciao, ciao, ciao!
O partigiano, portami via,
ché mi sento di morir.

E se io muoio da partigiano,
o bella, ciao! bella, ciao! bella, ciao, ciao, ciao!
E se io muoio da partigiano,
tu mi devi seppellir.

E seppellire lassù in montagna,
o bella, ciao! bella, ciao! bella, ciao, ciao, ciao!
E seppellire lassù in montagna
sotto l’ombra di un bel fior.

E le genti che passeranno
o bella, ciao! bella, ciao! bella, ciao, ciao, ciao!
E le genti che passeranno
Mi diranno «Che bel fior!»

«È questo il fiore del partigiano»,
o bella, ciao! bella, ciao! bella, ciao, ciao, ciao!
«È questo il fiore del partigiano
morto per la libertà!»

Vi lascio anche il video di una versione della canzone che mi piace molto, cantata dai Modena City Ramblers:

 

*partigiano = persona che combatte senza appartenere ad un esercito regolare ma che fa parte di movimento di resistenza spontaneo.


Annunci

3 pensieri su “Storia di una canzone – Bella ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...