I 10 luoghi (+1) imperdibili della Puglia

Standard

La regione della Puglia è una delle destinazioni più belle per trascorrere le vacanze estive. Oltre a grandi spiagge e a un mare cristallino, la Puglia offre tantissime altre attrazioni culturali e all’interno del suo territorio possiamo trovare degli edifici di una bellezza architettonica impressionante.

pugliaSituata nel “tacco dello stivale“, la Puglia fu per molti secoli terra di conquista in cui sono passate grandi civiltà, come testimoniano i resti preistorici, i parchi archeologici greci e romani o gli edifici e le chiese rinascimentali e barocche che si trovano nella regione.

Indubbiamente la Puglia, e in particolare il Salento, è la destinazione perfetta per una vacanza alla scoperta della storia e della gastronomia di questa meravigliosa zona d’Italia.

Per questo, ho selezionato per voi una lista con i luoghi più belli della Puglia.

1. Bari

Bari è il capoluogo della Puglia e una città davvero molto carina. Qui non può mancare una visita alla Basilica di San Nicola, una chiesa meta di turisti e pellegrini, famosa per conservare ancora oggi i resti del santo da cui deriva il mito di Babbo Natale. Sulla costa di Bari si trovano diverse torri medievali costruite per scopi difensivi contro i pirati saraceni, ma il più importante edificio è sicuramente il Castello Normanno-Svevo che risale al XII secolo.

bari.jpg

Fonte: vero4travel.com

Nel centro storico si possono ammirare imponenti edifici di stili diversi: il Palazzo dell’Acquedotto Pugliese, il Palazzo Mincuzzi, dallo stile eclettico, il Palazzo Fizzarotti, in stile veneziano, oltre a una serie di palazzi ottocenteschi. Dirigendovi verso il centro della città potrete approfittarne per gustare piatti tipici a base di pesce e la famosa pasta chiamata “orecchiette“.

orecchiette.jpg

Fonte: trulloarmonia.com

 

Numerosi sono anche i bar che offrono l’aperitivo accompagnato da “tarallucci” e “friselle” condite con pomodoro fresco.

2. Castel del Monte, Andria

È uno dei castelli più speciali della Puglia, famoso per la sua insolita forma ottagonale. La sua struttura geometrica rappresenta una rottura radicale con la tipica architettura gotica dei castelli, e proprio la sua forma speciale è stata fonte d’ispirazione per molti, come ad esempio per Umberto Eco nel suo celebre libro “Il nome della rosa”. Castel del Monte fu costruito nel XIII secolo per volere dell’imperatore romano Federico II. Il castello è stato dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO nel 1996 ed è diventato uno dei più grandi enigmi dell’architettura antica. Il mistero, ancora irrisolto, è legato alla sua vera funzione: era un castello autentico? O un tempio astronomico? Le ipotesi suggeriscono che fosse un tempio usato per lo studio della scienza.

castel del monte

3. Alberobello, la città dei Trulli

Se volete vedere qualcosa di straordinario, non potete perdervi i famosi Trulli di Alberobello. I trulli sono piccole case costruite in pietra calcarea, con tetti dalla forma a cono. I trulli sono un eccezionale esempio di edifici realizzati con tecniche preistoriche e la maggior parte di loro è sopravvissuta quasi intatta fino ai giorni nostri. Il centro storico della località di Alberobello è interamente costituito da questi particolari edifici piramidali che lo rendono un luogo unico e famoso in tutto il mondo.

trulli-alberobello

Continua a leggere

Annunci

I riti, le processioni e le feste più strane e suggestive della Pasqua in Italia

Standard

In Italia, la Pasqua è una ricorrenza molto importante che viene vissuta con molta passione e coinvolgimento, soprattutto nelle piccole città e nei piccoli paesini, dove ancora oggi, si celebrano dei rituali davvero suggestivi e pieni di pathos. Queste feste attraggono curiosi da tutto il mondo e, a prescindere che siate credenti o no, vale la pena conoscerne alcune.

Per questo motivo, oggi ho selezionato per voi quelle che a mio parere sono le tradizioni più antiche, strane e particolari in giro per l’Italia.

Mantova – Lombardia

A Pasqua, nella città di Mantova, si espongono i “Sacri Vasi” che secondo la leggenda contengono il sangue di Gesù. Questi vasi, dopo essere stati posti sull’altare della Basilica, vengono portati in processione per tutte le vie centrali della città durante il Venerdì Santo.

sacri vasi-mantova

Fonte: ilcinemadelcarbone.it

Orte (provincia di Viterbo) – Lazio

Una delle processioni più antiche d’Italia si svolge proprio qui. Durante il Venerdì Santo, per le strade di questa piccola cittadina, sfilano le diverse confraternite portando con sé croci e altri simboli della Passione. Li seguono i penitenti che, a piedi scalzi e vestiti con saio e cappuccio, portano anche delle catene alle caviglie, in segno di penitenza.

Particolarmente suggestiva è, però, la processione notturna quando un gruppo di donne, chiamate “Marie nero vestite” per il colore nero dei loro indumenti, portato in segno di lutto, seguono piangendo la bara con il Cristo morto.

donne-orte-processione

Fonte: tevereventi.it

Continua a leggere

Vi presento la mia bellissima città: Palermo

Standard

Oggi ho un po’ nostalgia di casa e per questo motivo ho deciso di condividere con voi un video dedicato alla mia bellissima città: Palermo.

Come molti di voi sapranno è una città ricca di storia e di cultura, ma anche un luogo pieno di contraddizioni e problematiche.

Ma oggi voglio pensarla solo in modo positivo e per questo ho selezionato le più belle  citazioni di personaggi famosi sulla città di Palermo.

Chi ha visto una volta il cielo di Palermo non potrà mai più dimenticarlo.
(Johann Wolfgang von Goethe)

«Tra dieci giorni, se non hai niente in contrario, potremmo andare a Palermo» le disse. «Preferisco Ginevra» rispose lei. Stava in piedi davanti al cavalletto ed esaminava una tela iniziata. «Come puoi vivere senza conoscere Palermo?».
(Milan Kundera)

Palermo non mi piaceva, per questo ho imparato ad amarla. Perché il vero amore consiste nell’amare ciò che non ci piace per poterlo cambiare.
(Paolo Borsellino)

5 luoghi strani e originali da visitare a Roma

Standard

Roma è senza dubbio una delle città più belle e affascinanti del mondo e potrebbe anche essere la destinazione ideale per frequentare un corso di italiano in Italia.

Se hai in programma di visitare Roma e vuoi scoprire quali sono i posti più originali della città, ecco una lista con le 5 cose strane e originali da fare nella capitale italiana.

1. Convertiti in un vero gladiatore

Ti piacerebbe vivere come un vero combattente dell’antica Roma per un giorno? Vorresti provare l’emozione di sentirti catapultato in un’altra epoca?

Allora iscriviti al corso “Gladiatore per un giorno” nella scuola dei gladiatori del Gruppo Storico Romano!

gladiatoreIl corso prevede una parte teorica, con lezioni sulla storia dei gladiatori, e una parte pratica in cui potrai addestrarti sui movimenti e le posizioni tipiche del combattimento.

Potrai scegliere tra diversi tipi di corsi o addirittura iscriverti a un corso intensivo di 2 mesi. Naturalmente, la tunica e i sandali sono inclusi!

2. Fotografa una piramide egizia

Che ci fa una piramide egizia nel centro storico della Città Eterna?

Ebbene, l’Impero Romano conquistò l’Egitto nell’anno 30 a.C e durante quel periodo furono costruiti molti monumenti ispirati alla cultura egiziana in tutta la città.

Tra di essi, anche due piramidi, anche se oggi ne è rimasta solo una: la Piramide di Caio Cestio.Roma-Piramide

Questo tipo di piramide è unico nel suo genere in Europa, ma purtroppo può essere visitato solo con un permesso speciale.

3. Visita il tempio dei gatti

Se sei un amante degli animali questo è il posto perfetto per te!

A Roma c’è un luogo dove potrai accarezzare e farti coccolare da un sacco di gatti randagi!

Gatto_Roma.jpg

Si tratta del “Largo di Torre Argentina“, una meraviglia archeologica scoperta nel 1929. All’interno di questo complesso, oltra a vari templi, si trova anche il famoso teatro di Pompei.

Sembra che più di 250 gatti vivano qui e tutti sono sotto la protezione di un’organizzazione volontaria.

Il santuario dei gatti della Torre argentina è aperto tutti i giorni dalle 12.00 alle 18.00.

4. Fatti insultare al ristorante

Cencio_la_ParolacciaLa tradizionale taverna romanaCencio La Parolaccia” è uno dei luoghi più assurdi in cui andare a mangiare. Qui i camerieri hanno l’obbligo di insultarvi in dialetto romano e anche i clienti possono rispondere con lo stesso tono.

È un luogo molto particolare, ideato per trascorrere una serata divertente. Nel corso degli anni è diventato uno dei ristoranti più famosi della città e in cui si mangia meglio.

Se vuoi andare, ricordati di prenotare perché è sempre pieno!

5. Fai una magia e diventa la persona più ricca del mondo

A Piazza Vittorio, al centro del giardino, si trova una struttura costruita dal marchese Palombara nel 1600: la Porta Magica, nota anche come Porta Alchemica.

Questa porta faceva parte di una vecchia casa di cui oggi non rimane quasi nulla, tranne la famosa “Porta”.

Porta_magica_roma.JPG

Si dice che su di essa sia inciso un messaggio in codice, non ancora rivelato, che spiegherebbe il segreto per convertire i metalli in oro.

Sembra che nessuno sia mai riuscito ancora a scoprire il significato di tutti quei simboli.

Vuoi provare tu a risolvere l’enigma?

Mettiti di fronte alla porta magica e comincia a analizzarla, magari sarai fortunato!

Taormina: la meta ideale per una vacanza studio

Standard

L’estate è arrivata ed è tempo di viaggi!

Taormina cartina

Se ancora non avete deciso dove trascorrere le vostre vacanze, oggi vi consiglierò una meta davvero spettacolare: la bellissima città di Taormina.

In occasione dell’estate, potrebbe anche essere la destinazione ideale per realizzare una vacanza studio in Italia.

Ci avevate mai pensato?

Potreste approfittarne per imparare l’italiano e, contemporaneamente, vivere una fantastica esperienza in uno dei posti più suggestivi d’Italia!

Alla scoperta di Taormina…

Taormina è una città della provincia di Messina, al nord-est della Sicilia, situata su una collina a circa 200 metri di altezza sul livello del mare.

Ciò che la rende speciale è proprio la sua posizione, dato che sembra sospesa tra rocce e mare. Da tutta la città potrete godere di panorami mozzafiato come questo:

Taormina panorama

Un po’ di storia…

La storia di Taormina segue l’andamento storico e culturale della Sicilia: la sua storia è la chiave per comprendere appieno tutte le bellezze di questa terra.

Taormina venne fondata nel 358 a.C dai greci con il nome di Tauromenion. La città si sviluppò come una tipica colonia greca: aveva un’agorà, un’acropoli costruita sul Monte Tauro, un teatro e il Bouleuterion, sede del consiglio cittadino.

Durante la dominazione romana furono costruite molte altre opere architettoniche che è possibile ammirare ancora oggi.

Il dominio bizantino successivo portò un periodo di gloria e felicità; infatti, dopo la caduta di Costantinopoli e la perdita di importanza della città di Siracusa, Taormina diventò la nuova capitale della Sicilia orientale.

Gli arabi giunsero sull’isola dal IX al XI secolo e, successivamente, furono sostituiti dai Normanni, provenienti dal nord Europa.

Taormina fu anche dominata dagli spagnoli e dai francesi.

Il susseguirsi di tutte queste civiltà, ha fatto sì che la città si convertisse in un luogo speciale, influenzato da culture e tradizioni diverse, che hanno contribuito a renderla un posto davvero particolare.

Oggi, Taormina è una meta turistica internazionale piuttosto esclusiva. Qui hanno soggiornato, nel corso dei secoli, personaggi famosi come Goethe, Truman Capote, D.H. Lawrence, Salvatore Quasimodo, Gabriele D’Annunzio, Gustav Klimt, Sigmund Freud, Liz Tayolr, Richard Burton, Greta Garbo e molti altri ancora…

A maggio, Taormina ha anche accolto il 43º vertice del G7, ovvero l’incontro informale tra le sette nazioni più industrializzate del mondo, al quale hanno partecipato Canada, Francia, Germania, Giappone, Italia, Regno Unito e Stati Uniti.

Continua a leggere

Uno sguardo su Venezia

Video

Oggi voglio condividere con voi questo splendido video su Venezia, una delle città più belle del mondo.

Spero che vi piaccia!

 

Il Parco dei Mostri di Bomarzo

Standard

Il Sacro Bosco, meglio conosciuto come il Parco dei Mostri, è un enorme giardino che si trova nella località italiana di Bomarzo, in provincia di Viterbo (Lazio).

È chiamato così perché al suo interno si possono ammirare delle statue e degli edifici davvero particolari.

Fu ideato dall’architetto Pirro Ligorio, uno dei più grandi architetti della seconda metà del Cinquecento italiano, meglio conosciuto per aver progettato la Villa d’Este di Tivoli e la Fontana del Boschetto nei giardini vaticani. Ligorio costruì il parco in onore di sua moglie Giulia Farnese.

Il Parco dei Mostri si estende per quasi tre ettari e al suo interno ospita alcune statue davvero spaventose che raffigurano creature mitologiche e maschere allegoriche, come per esempio elefanti guerrieri ed enormi draghi cinesi.

bomarzo_parco_mostri_drago_con_leoni

Drago con leoni

1280px-bomarzo_park_sirene

Sirene

bomarzo_parco_mostri_ercole_e_caco

Ercole e Caco

Facendo una passeggiata tra i sentieri del bosco, che sembrano un vero e proprio labirinto, i visitatori possono ammirare anche alcuni edifici molto strani, come case storte o piccoli templi.

bomarzo_parco_mostri_casa_pendente

bomarzo_tempietto

È un parco molto bello e particolare che vi consiglio assolutamente di visitare se ne avrete l’opportunità.

 

Per maggiori informazioni sulle visite, gli orari e i prezzi, vi lascio il link al sito ufficiale.

 

Fonti immagini: wikipedia.it